RINGHIERA IN INOX

Leader nello sviluppo dei suoi prodotti, l’azienda Q-railing garantisce ai suoi clienti soltanto la Q di Qualità. Ringhiere in acciaio, ringhiere in alluminio, ringhiere per scale, ringhiere per balconi, ringhiere in vetro, ringhiere in legno e ringhiere professionali completano l’ampia gamma di prodotti offerti da Q-railing.

La ringhiera in inox Q-railing viene sottoposta a severi controlli qualitativi per poi essere portate al magazzino centrale in Germania, da dove vengono poi spedite con rapide soluzioni di trasporto in tutta Europa.

L’inox è un materiale utilizzabile per svariate soluzioni architettoniche, dai grandi progetti in esterno a piccole realizzazioni in interno. La competenza e l’esperienza di Q-railing trasferisce sicuramente concretezza alle idee innovative di tanti progettisti ed architetti.

La ringhiera in inox Q-railing sono dotate di svariati accessori inox per il montaggio, ma grazie al sistema Q-glue , la forza di incollaggio della struttura di metallo risulta pregevole e proficua rispetto alla più semplice saldatura.

I bordi sviluppati e studiati da Q-railing, per l’incollaggio della ringhiera in inox, fanno si che il montaggio della ringhiera sia veloce e pulito, perché la colla viene distribuita uniformemente senza alcuna fuoriuscita dalla superficie di collegamento.

Q-railing ha studiato un sistema per dare rilevanza e valore al corrimano della sua ringhiera in inox, attraverso un supporto con fissaggio cieco, le ringhiere vengono dotate di un corrimano esteticamente raffinato e confortevole.

Questo sistema migliora non solo l’eleganza della ringhiera, ma ne facilita il rendimento grazie alla comodità e celerità di montaggio.

Gli acciai inossidabili sono leghe di ferro caratterizzate, oltre che dalle proprietà meccaniche tipiche degli acciai al carbonio, da una notevole resistenza alla corrosione, specie in aria umida o in acqua dolce.

Tale capacità di resistere alla corrosione è dovuta alla presenza di elementi di lega, principalmente cromo, in grado di passivarsi, cioè di ricoprirsi di uno strato di ossidi sottile e aderente, praticamente invisibile, di spessore pari a pochi strati atomici, che protegge il metallo, o la lega, dall’azione degli agenti chimici esterni (fenomeni di ossido-riduzione).

Gli acciai inossidabili sono caratterizzati da un tenore di carbonio generalmente inferiore al 1,2%. Il contenuto minimo di cromo “libero”, ossia non combinato con il carbonio, si aggira tra l’11-12% per poter avere formazione dello strato di ossido “passivante” continuo, protettivo nei confronti dalla corrosione. Il cromo nella lega, infatti, combinandosi con il carbonio, può formare carburi di cromo, che limitano la disponibilità di tali elemento di lega a formare ossidi e, quindi, di passivarsi.

Vengono anche detti acciai inox, dal francese inoxydable.