RINGHIERE IN VETRO

Leader nello sviluppo dei suoi prodotti, l’azienda Q-railing garantisce ai suoi clienti soltanto la Q di Qualità. Ringhiere in acciaio, ringhiere in alluminio, ringhiere per scale, ringhiere per balconi, ringhiere in vetro, ringhiere in legno e ringhiere professionali completano l’ampia gamma di prodotti offerti da Q-railing.

Le ringhiere in vetro Q-railing vengono sottoposte a severi controlli qualitativi per poi essere portate al magazzino centrale in Germania, da dove vengono poi spedite con rapide soluzioni di trasporto in tutta Europa.

Le ringhiere in vetro Q-railing seguono il trend in maniera accomodante grazie ad un sistema veloce e flessibile di aggancio. Per le persone che seguono le tendenze del design non sarà possibile rinunciare al sistema Flex connect, rendendo ancora più trendy la propria ringhiera.

L’estetica gradevole e l’agevolezza nel montaggio rendono l’Easy Glass System di Q-railing un sistema di ringhiere per balaustre in vetro unico nel suo genere.

Che il vostro progetto sia una residenza, un aeroporto o uno stadio, con i sistemi Q-railing è facile creare spettacolari ringhiere in vetro. Una vasta gamma di elementi è disponibile per ambienti interni ed esterni. Corrimano, corrimano scanalati e basi per balaustre presentano un design e una progettazione raffinata. Sono contemplati sia il montaggio superiore, sia quello laterale. Rendete luminoso il vostro spazio con i sistemi strutturali per ringhiere in vetro Q-railing

Il vetro è un materiale ottenuto tramite la solidificazione di un liquido non accompagnata dalla cristallizzazione. I vetri sono solidi amorfi, dunque non possiedono un reticolo cristallino ordinato, ma una struttura disordinata e rigida; tale reticolo disordinato permette la presenza di interstizi in cui possono essere presenti impurezze, spesso volute, date da metalli.

In linea teorica, i vetri potrebbero essere ottenuti a partire da qualunque liquido, attraverso un rapido raffreddamento che non dia alle strutture cristalline il tempo di formarsi. Nella pratica, hanno la possibilità di solidificare sotto forma di vetro solo i materiali che abbiano una velocità di cristallizzazione molto lenta, come ad esempio l’ossido di silicio, il diossido di germanio, l’anidride borica, l’anidride fosforica, l’anidride arsenica.

Un esempio di vetro naturale è l’ossidiana, derivata dal magma vulcanico.

Nel linguaggio comune il termine vetro viene utilizzato intendendo solamente ai vetri silicei, impiegati come materiale da costruzione (soprattutto negli infissi), nella realizzazione di contenitori (ad esempio vasi e bicchieri) o nella manifattura di elementi decorativi (ad esempio oggettistica e lampadari). La maggior parte degli utilizzi del vetro derivano dalla sua trasparenza, dalla sua inalterabilità chimica e dalla sua versatilità: infatti, grazie all’aggiunta di determinati elementi, è possibile creare vetri con diverse colorazioni e proprietà chimico-fisiche.

Caratteristiche:

Il vetro è trasparente, duro, pressoché inerte dal punto di vista chimico e biologico, presenta una superficie molto liscia. Queste caratteristiche ne fanno un materiale utilizzato in molti settori; uno degli svantaggi è che il vetro è fragile e tende a rompersi in frammenti taglienti e pericolosi. Questi svantaggi possono essere ovviati (in parte o interamente) con l’aggiunta di altri elementi chimici o per mezzo di trattamenti termici e ulteriori lavorazioni.

Una delle caratteristiche più evidenti del vetro ordinario è la trasparenza alla luce visibile. La trasparenza è dovuta all’assenza di stati di transizione elettronici nell’intervallo energetico della luce visibile.

Il vetro comune non è invece trasparente alle lunghezze d’onda minori di 400 nm (ovvero il campo ultravioletto), a causa dell’aggiunta della soda. La silice pura (come il quarzo puro, piuttosto costosa) non assorbe invece gli ultravioletti e viene perciò impiegata nei settori dove questa è richiesta.

Il vetro può essere prodotto in forma così pura da permettere il passaggio della luce nel ragio dell’infrarosso per centinaia di chilometri nelle fibre ottiche.